Username:

Password:

Fargot Password? / Help

Disciplinare:

1. L’atleta azzurro rappresenta la federazione in ambito agonistico sui tatami internazionali e nazionali: il suo comportamento deve essere sempre, sia in gara che in tutti i contesti pubblici, consono ai canoni di educazione, rispetto e marzialità di cui la nostra federazione si fa promotrice. Ogni atteggiamento giudicato indecoroso o comunque non degno della divisa Nazionale verrà segnalato e potrà comportare la messa in fuori ruolo dell’atleta e/o il deferimento al Giudice Sportivo.

2. L’atleta azzurro, in virtù del suo ruolo di rappresentante del massimo livello agonistico federale, è tenuto a seguire con rigoroso rispetto le indicazioni tecniche impartite dai rispettivi coach delle squadre Nazionali, sia durante gli incontri tecnici federali, nelle rispettive palestre di appartenenza e soprattutto durante le trasferte con la squadra Nazionale.

3. L’atleta azzurro convocato per una competizione internazionale entra in ritiro dal momento del ritrovo con lo staff e ne esce solo alla fine della trasferta: in tale periodo è tenuto a mantenere un comportamento di massima concentrazione, a tale fine si impegna a limitare allo stretto necessario i contatti con famigliari, amici ed in particolare con i tecnici delle proprie società di appartenenza e comunque in generale con tutti coloro non facciano parte dello staff nazionale.

4. All’atleta azzurro è imposto il divieto di partecipazione, senza esplicita autorizzazione del DTN, a qualsiasi evento agonistico non promosso dalla Fesik e DA: eventuali infrazioni a tale regola comportano automaticamente la messa in fuori ruolo dell’atleta.

5. L’atleta azzurro è tenuto a comunicare al DT Nazionale eventuali infortuni o situazioni di impedimento che dovessero causare la lontananza dai tatami per un tempo prolungato o comunque imprecisato.

6. L’atleta azzurro è responsabile della propria divisa e del materiale federale in dotazione: eventuali perdite o danneggiamenti dovuti ad un uso incauto del materiale non saranno rimborsati e saranno a totale carico dell’atleta.

7. L’atleta azzurro è tenuto ad indossare la divisa federale solo ed unicamente nelle occasioni in cui sia esplicitamente richiesta dallo staff nazionale.

8. L’atleta azzurro è autorizzato ad indossare lo scudetto tricolore cucito sul lato sinistro del proprio karategi all’altezza del cuore solo ed unicamente in occasione delle competizioni internazionali in cui rappresenta la squadra nazionale Fesik e durante i raduni collegiali azzurri ed azzurrabili.

9. L’atleta azzurro, durante le trasferte con la squadra nazionale, è tenuto a rispettare con rigida osservanza gli orari fissati dallo staff: eventuali ritardi verranno sanzionati con una multa la cui entità verrà fissata all’inizio della trasferta e che alimenterà il Fondo Azzurri Fesik.

10. Gli atleti azzurri ed Azzurrabili sono tenuti a partecipare ai seguenti incontri:
a. Raduno tecnico Azzurri ed Azzurrabili estivo
b. Raduno tecnico Azzurri ed Azzurrabili invernale
c. Campionato Italiano di categoria
d. Campionato Italiano Assoluto
e. Eventuali impossibilità a partecipare ad uno di questi eventi deve essere comunicato tempestivamente ed in forma scritta al Direttore Tecnico Nazionale. L’assenza ingiustificata a due raduni consecutivi comporterà la messa in fuori ruolo dell’atleta per la durata di 1 anno.

In queste sezioni trovate l'elenco dei documenti scaricabili. Fate click su uno dei Link in basso per scaricare l'oggetto relativo.


Documenti

Regolamenti Disciplinare Azzurri