LA FESIK IN LUTTO PER LA SCOMPARSA DEL MAESTRO ATTILIO INFRANZI

Il giorno 12 c.m. è venuto a mancare il Maestro Attilio Infranzi.

Classe 1926 ha praticato intensamente diverse discipline sportive, inizia con il Ju-Jitsu nel 1948 poi con il Judo, fra i primi dodici judoka italiani riceve la "Cintura Nera" il 13 marzo 1953.
Nel 1956 inizia ad insegnare Difesa Personale presso Enti ed Istituti Militari e sempre nel 1956 vince il primo Torneo Internazionale di Sumo.
Nel 1969 gli viene conferito il titolo di "Maestro Benemerito di Judo".
Negli anni 70 si occupa del Kendo.
Nel 1981 il Presidente del C.O.N.I. Carraro gli conferisce la "Stella d'Argento" del C.O.N.I.
Fondatore dell’Associazione Italiana Esperti Difesa Personale (A.I.E.Di.Pe.) nel ’90, inizia a diffondere il suo Metodo di Difesa Personale.
Nel 2001 gli vengono assegnate la cattedra di Kendo e quella di Difesa Personale presso l'accademia Nazionale di Scherma.
Nel dicembre 2004 il prefetto di Salerno gli consegna il "Distintivo d'Oro" conferitogli dalla Giunta Provinciale del C.O.N.I.
Per molti anni Consigliere Nazionale della FIK, FITAK, FESIK; in Enti di Promozione al vertice della Direzione Tecnica della Libertas e dello CSEN, sotto di lui sono nati grandi campioni di Judo e Kendo. 
Tutta la FESIK ricorda con affetto il grande Maestro Infranzi che ha partecipato in qualità di Consigliere Nazionale alla crescita di questa Federazione ed allo sviluppo del settore Difesa Personale.

Click to share thisClick to share this