Comunicato congiunto del 16 marzo 2013

In occasione del “10° Karate day”, tre importanti federazioni del karate italiano FESIK, FIAM e SKI-I, hanno raggiunto un accordo di collaborazione per la ricerca di matrici e finalità comuni, ritenendo che questa iniziativa possa condurre verso scenari nuovi e stimolanti.
A Misano (in data 9 febbraio 2013 - Fiam) si è svolto il primo allenamento di coordinamento degli atleti facenti parte della rappresentativa interfederale, che a Mortara si è confrontata con la forte compagine della Repubblica serba della SRPSKA. La medesima iniziativa, allenamento coordinato, si è ripetuta qui Norcia (15/17 marzo Fesik) in vista della trasferte in Australia (FIAM-WKC) e Sudafrica (FESIK-WUKO) e in Italia il 1 e 2 giugno a Cremona per la “Stradivari Cup” (FESIKWUKO) manifestazione che rientra nel quadro delle attività di “Cremona, città capitale d’Europa per il 2013”.
Le tre Federazioni, FESIK-FIAM-SKI-I, confidano inoltre che l’intesa, che è stata deliberatadai rispettivi consigli federali, segni una inversione di tendenza nel panorama nazionale, mai come ora orientato alla frammentazione, e che questo progetto possa immediatamente diventareun punto di riferimento credibile e solido per i praticanti del karate e delle altre arti marziali come occasione di ulteriore aggregazione per le altre organizzazioni.
FESIK, FIAM e SKI-I al termine della fase iniziale di collaborazione, che terminerà il 31 dicembre p.v., verificato il livello di compatibilità raggiunto, intendono adottare le modalità e le formule di interazione consolidate per uno sviluppo unitario - omogeneo.
La collaborazione e le attività congiunteda sviluppare in ambito nazionale e internazionale, verificate ed approvate a tale data, saranno concretizzate nel modo seguente:

  • Partecipazione congiunta di atleti delle tre organizzazioni a competizioni nazionali e internazionali (la rappresentativa sarà denominata “semplicemente” ITALIA);
  • Costituzione di un gruppo arbitrale unico per le attività comuni;
  • Progettazione di programmi e realizzazione di eventi formativi condivisi , sociale culturale e
    ambientale incluso, rivolti ai tecnici.

I Presidenti

Luigi Aschedamini (FESIK), Bruno Gilardi (FIAM), Giovanni Gordiani (SKI-I)

Documenti allegati:

Comunicato stampa congiunto
Click to share thisClick to share this