Risultati 5° WUKO World Championship Cad/Jun

Agonismo! Questa è la parola d’ordine che meglio  condensa lo spirito della trasferta brasiliana della nazionale Fesik che lo scorso 21 e 22 luglio ha attraversato l’oceano per contendersi il titolo di campione del mondo Wuko, la storica organizzazione mondiale che per la 5a volta ha messo in palio i titoli planetary per cadetti e juniores.

Con queste poche parole si potrebbe riassumere la cronaca di una gara come tante, in un disordinato panorama politico internazionale caratterizzato da decine di campioni del mondo di diverse sigle e  stili. Ma qui c’è veramente molto più di una gara da raccontare!

Veniamo alla cronaca.

 

Domenica 15 luglio il volo TAP 830 si alza dalle piste di Malpensa in direzione Brasile con a bordo la delegazione italiana Fesik composta da 18 selezionatissimi atleti che hanno superato la minuziosa scrematura dello staff nazionale , guidati dal loro coach Luigi Marra e dal Direttore Tecnico Nazionale Cristian Piani con il supporto del medico federale Dott.ssa Alice Ruttar. Completano la delegazione lo staff arbitrale, composta da due dei più esperti arbitri internazionali oggi in attività, Vincenzo Ferri e Pietro Dall’Olmo guidati dall’instancabile Ugo Botti, Responsabile Arbitri Mondiale Wuko. Immancabili il direttore di gara mondiale Andrea Lotti e, a guidare la comitiva, il vulcanico presidente Luigi Aschedamini, nella duplice veste di presidente Fesik e WUKO.

La trasferta italiana comincia con tre giorni di “ambientamento” al clima locale ed al fuso orario in quel di Fortaleza, nello stato del Ceara, che aveva già ospitato la nazionale Fesik nel lontano 2005 in occasione del 1° campionato del Mondo Seniores Wuko. La dove le lunghe spiagge dorate si incontrano con l’oceano atlantico, i lunghi tramonti forniscono alla squadra azzurra il contesto ideale per trascorrere qualche giorno di serenità ma anche di allenamento di rifinitura in vista delle competizioni del fine settimana. Con il passare dei giorni lo spirito di gruppo si rafforza e quando il 19 luglio la delegazione prende il volo verso Teresina, capitale dello stato del Piauì, il clima è già tosto, la concentrazione è ai massimi livelli  e la tensione comincia a farsi sentire. Si cambia marcia e gli atleti assumono il giusto atteggiamento marziale dietro l’attenta supervisione dello staff azzurro che deve dare fondo a tutta la sua esperienza maturata sui tatami di tutto il mondo per portare al massimo lo stato di forma dei ragazzi.

Venerdì è il giorno della cerimonia di apertura e il clima afoso non può nulla contro l’entusiasmo dei 486 atleti che affollano gli spalti del palazzo dello sport di Teresina. I cori si alzano in cielo e le squadre si uniscono nella festa riempiendo gli spazi che l’indomani saranno i loro tatami di gara per un simbolico abbraccio: nulla può contro lo sport! Rimarrà sicuramente nella storia come la migliore cerimonia di apertura degli ultimi 10 anni.

Ma finalmente arrivano i giorni per cui i nostri ragazzi si sono allenati per mesi. Il sabato è il giorno dei cadetti mentre domenica è la volta degli junior. Altissimo il livello del kumite e i nostri devono vendere cara la pelle per averla vinta contro la fame di vittoria dei sud americani: ci hanno dovuto mettere tutta l’esperienza e i consigli tecnici che gli allenatori federali Luigi Marra, Sergio di Folco e Lello Falco hanno dispensato nei ritiri nazionali per fare valere le proprie ragioni contro atleti sicuramente meno tecnici ma estremamente agguerriti. Grandissima prestazione degli azzurri che si aggiudicano nei due giorni l’oro a squadre nelle categorie Shobu sanbon Cadetti Femminile, Shobu sanbon Junior Femminile, Shobu ippon Junior Maschile, Shobu Ippon Junior Femminile, Shobu Ippon Mixed.Vince ancora una volta la qualità, il messaggio è forte e chiaro. E i valori espressi dai più giovani in gara sono inequivocabili: il futuro del kumite Fesik è garantito!

Nel kata non ce n’è per nessuno: ancora troppo alto il livello della Fesik. Il lavoro dello staff nazionale del kata composto da Denise Henke e Yuri Gasperini per lo Shotokan e da Paolo Casiraghi per lo shito Ryu, mai così in sintonia con le commissioni nazionali di stile guidate rispettivamente da Lido Lombardi e Sei Iwasa, non lasciano dubbi all’interpretazione. Stile ed eleganza caratterizzano tutte le performance dei nostri azzurrini che si muovono sul tatami con la stessa padronanza dei colleghi senior vincendo tutto quello che c’è da vincere nelle categorie dove sono presenti. Il culmine è la prestazione della squadra di kata femminile shotokan che mette in silenzio tutto il palazzetto: troppo brave!

Quella azzurra è nel complesso una squadra non solo tecnicamente ineccepibile ma anche atleticamente forte grazie all’attento lavoro del preparatore atletico nazionale Stefano Colussi e le altre nazioni ci mettono poco a capire che il modello da seguire è il nostro.

E’ semplicemente una questione di metodo e la Fesik sa il fatto suo in merito. La ricetta è ormai consolidata da 20 anni di storia ed a cucinare la torta c’è un team tecnico e dirigenziale solido e disinteressato che mai come oggi riversa come un fiume in piena sugli atleti tutta la propria passione.

E mentre i nostri detrattori già trasalgono, la squadra lascia il Brasile fiera ed orgogliosa di fare parte del gruppo, certa che le emozioni provate resteranno per sempre negli occhi e nel cuore di chi questi momenti li ha vissuti in prima persona. Gli altri possono solo immaginare e, a volte, provare invidia...

Avanti così ragazzi, Manchester ci aspetta!

 

RISULTATI FINALI

Kata Cadets Shotokan

Male ind. 1° Trindade Wanderson  2° Jones Chad  3°Bruno K H  Mineshita  4°Lourense Johannes

Female ind. 1°La Spina Marta 2°Cresio Nicole  3°Mirlany Henriquie  4°Geovana de O Mesquita

Kata Cadets RENGOKAI

Male ind 1° Rota Andrea  2°Haggard Jason  3°Menzel Rafael  4°Bulkin Seth

Female ind. 1°Odendaal Lulita  2°Hagdan Keroline

KUMITE TEAM IPPON CADETS

Male 1° CEEBK  BR 2° S.AFRICA 3° FESIK IT

Female 1° FESIK IT 2° CEEBK  BR

KUMITE IND CADETS

Male -60  1° Antonio W Trindade  2° Sidney G N Rodrigues  3°Marcos William S Oliveira  3°Ynathanael de Sousa Xavier

Male -65  1° Magno Havila Alves Belem  2° Jose Geyson M Barros

Male -70   1° Bruno K H Mineshita  2° Edson Silva  3°Bruno Santiago da Silva Brito  3°Bruno Eduardo

Male -75   1° Avelino P de Queiroz  2° Lima Joao G Freitas 3° Jean M P Nasiaseno  3° Gabriel Santos Diniz

Male +75  1° Victor Leao S Bazerra  2° Aelson Carlos C.F.Junior  3° Alvaro A de G Gulart  3° Lopez Rolando

Male OPEN  1° Haggard Jason  2° Patrick Mazzo 3° Ivandson Alves Brasil  3° Igor de Paula

Female -50  1°Cresio Nicole  2°La Spina Marta  3°Bianca Lee C. Da Silva  3°Mirlany Henrique

Female -55 1° Franco Fabiola  2°Odental Lulita  3°Geovana de O.Mesquita 3°Maria M.Couto Oliverira

Female +55  1° Jenne K.B.Almeida  2°Larissa N H. Minescita  3° Jaci Iara Paz  3°Caroline Alencar

Female Open  1° Odental Lulita  2°Jaci Iara Paz  3° Patricia Teixeira  3° Franco Fabiola

MALE IPPON  1° Haggard Jason  2°Patriek Mazzo  3°Ivandson Alves Brasil  3° Jones Chad

FEMALE IPPON  1° Franco Fabiola  2° Patricia Texeira  3°Odentaal Lulita  3° Cresio Nicole

KATA JUNIORS

Male Shotokan  1° Lioce Roberto  2°Lucas Casè Ferraz  3° Catania Andrea  4°Cornalino Leonardo

Female Schotokan 1° La Spina Marta 2°Cresio Nicole  3°Mele Paola  4°Leticia Maria L. de Souza

Male Rengokai 1° Rota Andrea 2° Faggiano Luigi 3° Maritz Emil  4° Walers Adam

FEMALE Shito Ryu 1° Annunziata Roberta  2°Joana Viviane  3°Beatriz Fonseca

KUMITE INDIVIDUAL JUNIORS

Male -65  1° Francisco E A de Ambreu  2° Lioce Roberto  3°Bruno Vieira  3°Yago C. Cutrin Marques

Male -70  1° Carlos HM Conceicao  2°aritz Emil  3°Igor Spies  3°Petrucciolo Ciro

Male +70  1°Sebastiani Riccardo  2°Cahin Lin Jonatan  3° Petrucciolo Ciro 3° Zoldan Luca

Female -50 1° Trenta Chiara  2°Mele Paola  3°Priscilla Silva 3°Lohanne Corroia

Female -60  1° Letticia Naria L de Souza  2° Savignano Livia

Female +60 1°Priscilla W L da Silva  2°Brenda Daniely Ramalho  3°Beatriz Fonseca  3° Joana Viviane

Male IPPON  1° Fico Raffaele 2° Cornalino Leonardo  3°Sebastiani Riccardo  3°Petrucciolo Ciro

Female IPPON 1°Trenta Chiara 2°Savignano Livia  3°Joana Viviane 

 

 

Click to share thisClick to share this